Una Scuola per Me

Immagine10 MARMO MACCIONI

PHOTO-2019-07-30-20-08-28 20181203_105752

Nell’A.F. 2018/2019 la Scuola Vantini, in collaborazione con il  CFP Zanardelli, ha realizzato un importante progetto contro la dispersione scolastica denominato “Una scuola per me”. Il progetto si è posto come obiettivi quello di diminuire il tasso di dispersione scolastica nella scuola secondaria di secondo grado nell’area di riferimento, di favorire la percezione della scuola come istituzione foriera di prospettive e occupazione e luogo nel quale poter esprimere la propria creatività, di rinforzare il raccordo scuola/lavoro nella scuola secondaria di primo grado e di valorizzare la presenza di percorsi di orientamento efficaci.

Per fare ciò sono state coinvolte diverse realtà presenti sul territorio in modo da mettere in contatto e avviare un confronto tra i vari portatori d’interesse  (enti locali, scuole secondarie e associazioni d’imprese) al fine di elaborare e condividere una visione d’insieme e un progetto in grado di prevenire la dispersione scolastica nell’ambito locale di riferimento.

In particolare i soggetti coinvolti in questo progetto sono stati:

  • F.P. “Rodolfo Vantini – Scuola delle Arti e della Formazione Professionale
  • Centro Formativo Provinciale “G. ZANARDELLI”
  • Istituto comprensivo di Rezzato
  • Istituto comprensivo di Calcinato “Dante Alighieri”
  • Istituto comprensivo di Botticino
  • Istituto comprensivo statale di Mazzano
  • Istituto comprensivo statale di Nuvolento
  • Istituto comprensivo di Bedizzole
  • Istituto comprensivo di Prevalle
  • Istituto comprensivo di Gavardo
  • Provincia di Brescia – Settore Istruzione, Formazione e Lavoro –
  • Comune di Rezzato
  • Comune di Botticino
  • Comune di Mazzano
  • Comune di Bedizzole
  • Comune di Nuvolento
  • Comune di Calcinato
  • Asimpre – Associazione Imprese Rezzatesi
  • Consorzio Marmisti Bresciani
  • Consorzio Produttori Marmo Botticino Classico
  • Consorzio Cavatori Marmo bacino Valle di Nuvolera
  • Tamburini srl
  • Marmi Senco
  • Cooperativa Operai Cavatori del Botticino
  • Associazione Artigiani Soc. Coop.

 

Il progetto elaborato si è rivolto a 59 studenti provenienti dalle scuole secondarie di primo grado dei comuni di Rezzato, Botticino, Mazzano, Nuvolento, Calcinato, Bedizzole, Desenzano, Gavardo e Prevalle ed è stato realizzato presso la Scuola Vantini e presso il CFP Zanardelli nelle sedi di Desenzano e Villanuova.

Per quanto riguarda la scuola Vantini, il piano d’intervento è consistito nello svolgimento per ciascuno degli studenti selezionati di un percorso formativo di 40 ore che gli ha offerto la possibilità di sperimentare attività pratiche in laboratorio con l’obiettivo di produrre un elaborato finale. Le ore sono state egualmente suddivise in laboratorio lapideo e laboratorio meccanico, allo scopo di ampliare il più possibile la conoscenza dello studente e fornire una base esperienziale più ampia ai fini della costruzione di un percorso di scelta.

L’attività laboratoriale è stata finalizzata alla realizzazione da parte di ogni studente di due manufatti: durante il laboratorio meccanico è stato creato un appendino portabiti in acciaio partendo da una piastra grezza, mentre nel laboratorio del marmo i partecipanti  hanno prodotto ognuno un portamatite personalizzato in marmo.

Durante le ore svolte in laboratorio gli alunni sono stati sempre affiancati da studenti del CFP Vantini in qualità di peer educator, per facilitare e mediare l’apprendimento.

Il progetto ha previsto inoltre anche testimonianze dirette di imprenditori locali di entrambi i settori e di un ex-studente del CFPvisite guidate in aziende del comparto lapideo e del comparto meccanico, oltre ovviamente a dei moduli relativi all’orientamento che hanno avuto come obiettivo quello di far emergere le dimensioni dello sviluppo della persona e la capacità di scelta e decisione del singolo soggetto, favorendo il passaggio degli alunni dalla scuola secondaria di primo grado a quella di secondo grado.

 

Presso il CFP Zanardelli sono stati attivati 4 percorsi formativi di 20 ore ciascuno riguardanti il settore elettrico (2 percorsi), il settore agricolo e la Nail Art (decorazione unghie). Come per la scuola Vantini, i percorsi hanno alternato attività laboratoriali a momenti di riflessione personale e orientamento, tesi a migliorare la conoscenza della relazione tra scuola e lavoro e allo sviluppo di maggior consapevolezza rispetto al percorso di studi.

Le attività di laboratorio hanno portato alla concretizzazione di prodotti finali: nei due laboratori elettrici gli studenti hanno realizzato un impianto elettrico di illuminazione di una stanza con due punti luce e uno schema e quadro di un impianto elettrico ad uso domestico; nel laboratorio agricolo i partecipanti hanno progettato a scopo di realizzazione un giardino di piccole dimensioni rispettando le esigenze delle piante; nel laboratorio di nail art hanno realizzato ciascuno una manicure estetica e un ventaglio di unghie decorate.

 

Le attività dei vari percorsi formativi hanno permesso agli allievi partecipanti di approfondire le attitudini personali e valutare le proprie capacità. Ciò ha consentito un aumento dell’autostima degli allievi come dei peer educator attraverso una maggiore fiducia nelle proprie capacità e senso di appartenenza al gruppo dei pari. Le esperienze di apprendimento attraverso attività laboratoriali coinvolgenti hanno permesso di rinforzare la motivazione alla formazione e alimentato un processo di consapevolezza rispetto alle scelte di un percorso scolastico di secondaria superiore. Le attività di laboratorio hanno consentito di conoscere il mondo del lavoro più da vicino e quindi di comprendere quale attività lavorativa possa essere vicina alle personali attitudini di ciascun partecipante.

EPSON MFP image

EPSON MFP image

EPSON MFP image

EPSON MFP image

EPSON MFP image

EPSON MFP image

EPSON MFP image

EPSON MFP image